Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

 

Lo Studio LStudio legale a Romaegale Barretta di Roma è uno studio boutique, che alle necessarie doti di competenza, puntualità e professionalità, unisce la cura scrupolosa del cliente, l'attenzione maniacale alle sue esigenze, che costantemente monitorate costituiscono il focus dell'attività per fornire soluzioni tailormade, studiate e cucite su misura come un buon abito sartoriale.

La personalizzazione del rapporto, la centralità dell'assistito e la sua fiducia, costituiscono invero le leve dello Studio, che è modernamente organizzato secondo i più avanzati standard tecnologici.

La struttura snella ed efficiente, inoltre, consente di offrire servizi legali di eccellente qualità a costi decisamente inferiori rispetto alle grandi law firm, nonché modulabili e flessibili per venire incontro alle necessità del cliente.  Scarica qui il cv

Google+

Diritto e Giustizia

Diritto e Giustizia

Articoli Diritto e Giustizia
  • La precedente autorizzazione è inutilizzabile dal nuovo titolare, ma…
    In tema di reati ambientali, e segnatamente di scarichi di acque reflue da insediamento produttivo, il titolare di una nuova impresa, subentrata ad altra, non può giovarsi dell'autorizzazione rilasciata al precedente titolare dell'impresa sostituita, ma deve munirsi di nuova specifica autorizzazione.  
  • E-mail fatali per la moglie: sua la responsabilità della separazione
    I messaggi di posta elettronica, assieme a foto e relazione investigativa, hanno certificato che la donna ha avuto durante il matrimonio una relazione sentimentale con un altro uomo. Vittoria piena per il marito, che ottiene la casa coniugale e si vede affidare la figlia.
  • Deducibilità dei costi, prova al contribuente
    In tema di accertamento delle imposte sui redditi la prova relativa alla deducibilità dei costi, ricavi ed oneri spetta al contribuente.
  • La vigilanza sugli investimenti delle Casse di previdenza dei professionisti
    Le Casse gestiscono un patrimonio di circa 75 miliardi. La Consob non se ne occupa e quindi per il management non sono richiesti requisiti di professionalità.
  • Più istanze di fallimento verso il debitore: obbligo di notifica solo per la prima
    A seguito delle modifiche apportate dal d.lgs. n. 5/2006 e dal d.lgs. n. 169/2007, nel procedimento per dichiarazione di fallimento al debitore, cui sia stato regolarmente notificato il ricorso nel rispetto delle forme previste dalla legge, non devono essere necessariamente notificati i successivi ricorsi che si inseriscano nel medesimo procedimento, avendo egli l'onere di seguire l'ulteriore sviluppo della procedura e di assumere ogni opportuna iniziativa in ordine ad essa, a tutela dei propri diritti.